permesso per cure mediche-gravidanza e assistenza sanitaria

Rispondi
Mauri.Clara
Messaggi: 251
Iscritto il: lun gen 16, 2017 8:50 am

permesso per cure mediche-gravidanza e assistenza sanitaria

Messaggio da Mauri.Clara » lun ott 30, 2017 6:34 pm

Una cittadina NON UE in Italia da diversi mesi con marito e figlio attende ora un secondo figlio (nessuno é titolare di permesso di soggiorno). Ho spiegato che deve al più presto recarsi in questura per chiedere un permesso per cure mediche; può essere inserito anche il bambino di anni tre nel permesso per cure mediche della madre, ovviamente dimostrando con certificato di nascita che é suo figlio?
Il padre chiederà un permesso per cure mediche quando nascerà il bimbo.
Credo che sia opportuno che si facciano inviare anche il certificato di matrimonio tradotto e apostillato unitamnte al certificato di nascita del figlio; purtroppo non credo che il certificato di matrimonio servirà per ottenere un permesso per famiglia, poiché nessuno é titolare di un permesso di soggiorno;il certificato di matrimonio potrà essere utile, anche se non necessario al momento della nascita del figlio.
Credo che la coppia possa sperare di rimanere in Italia regolarmente solo se il tribunale dei minori su loro istanza consentirà ad uno o ad entrambi i genitori di restare in Italia; é un percorso molto difficile perchè questi permessi rilasciati a tutela del minore non possono essere convertiti.
Potete darmi qualche consiglio?
Quando la madre otterrà il primo permesso per cure mediche e depositerà la richiesta di rinnovo per cure mediche alla nascita del figlio, potrà chiedere l'iscrizione anagrafica; credo che potrà avere l'assistenza sanitaria completa solo con l'scrizione anagrafica e per pochi mesi oppure rimarrà sempre con l'assistenza in regime STP ?
Il bimbo di anni tre ha diritto all'assistenza sanitaria?

adirmigranti
Messaggi: 465
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Re: permesso per cure mediche-gravidanza e assistenza sanitaria

Messaggio da adirmigranti » mar ott 31, 2017 5:01 pm

Le confermiamo che il percorso consigliato è l'unico possibile, compreso quello di farsi inviare il certificato di matrimonio; aggiungiamo che potrà essere necessario anche il certificato di nascita del figlio di 3 anni, come vedrà in calce alla presente risposta.

Preliminarmente consigliamo a tutti una lettura attenta delle linee guida regionali del 2014 (in allegato), in merito alla questione specifica linkiamo la scheda di P.A.eS.I. che fa una sintesi delle questioni di cui alle linee guida a partire dall'iscriione obbligatoria (gratuita) al servizio sanitario regionale:
http://www2.immigrazione.regione.toscan ... pa_prov=MS
In particolare dopo la lista di permessi di soggiorno che danno diritto all'iscrizione obbligatoria si legge:
"la donna in possesso di permesso di soggiorno per cure mediche, in stato di gravidanza e sino a 6 mesi successivi alla nascita del figlio cui provvede, ha diritto all'iscrizione al SSR per sé, per il bambino e per il marito;"

Anche il figlio minore di 3 anni ha ovviamente diritto all'assistenza sanitaria ma per l'iscrizione al SSR dovranno essere presentati se nato in Italia, il CF del minore qualora gli sia stato precedentemente rilasciato, oppure Certificato di nascita italiano (o autocertificazione), "se nato in altri Paesi, uno dei seguenti documenti secondo l'ordine di priorità riportato:
−Certificato di nascita tradotto;
−in mancanza la ASL accetta il passaporto o altro documento del minore di cui si è in possesso;
In mancanza anche di uno dei documenti di cui sopra la ASL emette il tesserino STP.
" (pag. 23 delle linee guida nella sezione dedicata ai minori)

Cordialmente
Allegati
LINEE GUIDA REGIONALI SSR nov.2014.pdf
(339.08 KiB) Scaricato 15 volte

Rispondi