rinnovo del PSE quando la salute é compromessa

Rispondi
Mauri.Clara
Messaggi: 218
Iscritto il: lun gen 16, 2017 8:50 am

rinnovo del PSE quando la salute é compromessa

Messaggio da Mauri.Clara » gio mar 01, 2018 7:49 pm

Una cittadina albanese in Italia da circa 5 anni all'improvviso si é ammalata e le é stata riconoscita una invalidità del 76% e assegno di invalidità civile.Attualmente é titolare di un permesso per lavoro subordinato che sta per scadere.
Fino al 2017 ha lavorato come badante anche se non continuativamente; nel 2017 ha lavorato in un ristorante per poco più di un mese,
ma per le difficili condizioni di salute ha dovuto lasciare il lavoro e si teme che non potrà neppure in futuro riprendere a lavorare.
Vive con le famiglie dei fratelli regolarmerne residenti, quest'anno un fratello potrà inoltrare domanda di cittadinanza.
Ho suggerito di rinnovare il permesso di soggiorno per attesa occupazione per avere un tempo per decidere cosa fare in futuro, sia per lei sia per i suoi famigliari . Attualmente é impensabile suggerirle di rientrare nel Paese di origine perché il suo sogno era di costruire il suo futuro qui vicino ai fratelli.
Dopo il rinnovo per attesa occupazione il prossimo anno alla scadenza del permesso di soggiorno se continuerà a non potere lavorare come potrà rinnovare il permesso di soggiorno? In Albania sono rimasti solo i genitori,fratelli e sorelle sono tutti regolarmente residenti in Italia o in altri Paesi UE.

adirmigranti
Messaggi: 413
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Re: rinnovo del PSE quando la salute é compromessa

Messaggio da adirmigranti » ven mar 02, 2018 3:54 pm

Una delle possibilità è la conversione del permesso in residenza elettiva, certamente soluzione migliore a quella di passare ad un permesso per attesa occupazione, dato che già oggi le condizioni della sig.ra sono precarie:
http://www2.immigrazione.regione.toscan ... pa_prov=MS

Qualora uno dei fratelli conviventi ottenga la cittadinanza italiana la soluzione migliore sarà quella di chiedere un titolo di soggiorno sulla base del vincolo familiare, oltreché delle condizioni di salute.

cordialmente

Rispondi