Conversione del permesso da cure mediche a motivi familiari

Rispondi
Martini.Sara
Messaggi: 19
Iscritto il: mer dic 13, 2017 11:48 am

Conversione del permesso da cure mediche a motivi familiari

Messaggio da Martini.Sara » mer lug 03, 2019 10:08 pm

Un ragazzo senegalese (con permesso di soggiorno per attesa occupazione con scadenza dicembre 2019, attualmente impiegato con un contratto in scadenza al 31 luglio che con molto probabilità gli rinnoveranno) si è presentato allo sportello per fare il rinnovo dei permessi di soggiorno di moglie e figlia.

La moglie è in possesso di un permesso - cartaceo - per cure mediche scaduto in data 11/06/2019 (che ha già rinnovato una volta) e la figlia (nata in Italia nel 2018) ha un permesso per motivi familiari - cartaceo - collegato a quello della madre (visto che il suo nominativo è inserito nel campo "conviventi a carico" del permesso della madre) scaduto in data 11/06/2019.

Al momento il ragazzo avrebbe i requisiti (contratto di affitto, reddito e certificazioni attestanti la parentela) per la coesione familiare, a parte il certificato di idoneità alloggiativa che andrà a richiedere nei prossimi giorni, pertanto quale, secondo voi, è la procedura più corretta da intraprendere?

1) consigliate di presentarsi in questura, appena ottenuto il certificato di idoneità alloggiativa, per richiedere il permesso per motivi familiari per la figlia e per la moglie?

2) consigliate di compilare direttamente una busta per la conversione del permesso della moglie da cure familiari (che al momento non ricordo se tale opzione sia presente nel Portale immigrazione per il rinnovo dei titoli di soggiorno) a motivi familiari con inserimento della bambina?\

3) oppure dovrà rinnovare il permesso per cure mediche? e in tal caso qual'è la procedura corretta da seguire?

Ringrazio anticipatamente per il vostro supporto.
Sara
Sportello Immigrati BTC Poggibonsi

Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 821
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Re: Conversione del permesso da cure mediche a motivi familiari

Messaggio da adirmigranti » gio lug 04, 2019 12:10 pm

Salve,
ai fini della coesione familiare (o ricongiungimento in deroga) riteniamo di consigliare agli interessati di rivolgersi direttamente allo sportello immigrazione della Questura con tutti i documenti relativi al lavoro (mod. unilav), al reddito (CU2019 e ultime 3 buste paga) e alla disponibilità dell'alloggio (contratto di locazione, certificato di idoneità e stato di famiglia).

Facciamo presente peraltro che il permesso per cure mediche-gravidanza viene rilasciato per 6 mesi (a partire dal III mese di gravidanza) fino alla data presunta della nascita e per ulteriori 6 mesi dalla nascita del figlio, senza che vi sia possibilità di ulteriori rinnovi.
Qualora non vi fossero le condizioni per una coesione familiare, unica altra alternativa sarebbe quella di richiedere al Tribunale dei Minori una autorizzazione alla permanenza in Italia ex art. 31.

Non conosciamo le modalità di presentazione delle istanze in Questura a Siena;
la Questura di Firenze ha predisposto un nuovo sistema di appuntamenti on-line (si veda anche il comunicato in allegato oltre al link):
http://www2.immigrazione.regione.toscan ... umero=5251

Cordialmente
Allegati
orari al pubblico_comunicato Questura di Firenze Ufficio Immigrazione 19.06.2019.pdf
(119.58 KiB) Scaricato 16 volte

Rispondi