coniuge di cittadino UE ingresso con figli minori da precedente matrimonio

Rispondi
Mauri.Clara
Messaggi: 436
Iscritto il: lun gen 16, 2017 8:50 am

coniuge di cittadino UE ingresso con figli minori da precedente matrimonio

Messaggio da Mauri.Clara » mer feb 13, 2019 7:39 pm

Una cittadina filippina ha chiesto il visto per entrare in Italia e raggiungere il marito italiano. Porterà con sè due figli ancora piccoli avuti da precedente matrimonio.
Abbiamo informato che dovrà portare con sè i certificati di nascita dei figli e il consenso del padre all'espatrio dei figli in cui di dica esplicitamente che autorizza i figli a espatriare con la madre per vivere stabilemete con lei all'estero.
Il padre del coniuge sta attendendo la trascrizione del certificato di matrimonio del figlio con la nuora filippina ( si sono sposati nelle Filippine).
Il certificato di matrimonio sarà trasmesso dal Consolato italiano allo Stao civile del nostro comune.
Il marito pur essendo residente con il padre qiui sta lavorando in Inghilterra ma inizialmente la moglie e i figli rimarranno qui in Italia dove il marito li raggiungerà per stare con loro in attesa anche della nascita di loro figlio.
Il loro progetto é quello di trasferirsi in Inghilterra.
E' opportuno dare altre informazioni agli interessati?

Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 814
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Re: coniuge di cittadino UE ingresso con figli minori da precedente matrimonio

Messaggio da adirmigranti » gio feb 14, 2019 12:26 pm

Diremmo che non vi sono ulteriori informazioni da dare agli interessati se non di informarsi In Inghilterra rispetto agli adempimenti da compiere in vista della c.d. brexit che avverrà il 29 marzo 2019.

Cordialmente

Mauri.Clara
Messaggi: 436
Iscritto il: lun gen 16, 2017 8:50 am

Re: coniuge di cittadino UE ingresso con figli minori da precedente matrimonio

Messaggio da Mauri.Clara » lun feb 18, 2019 11:04 am

LA CITTADINA FILIPPINA SI TROVA A MANILA PER RICHIEDERE TUTTA LA DOCUMENTAZIONE NECESSARIA ALL' AMBASCIATA.
Preciso per la ragione che di seguito spiego che questa cittadina filippina non era precedentemente coniugata; i figli ancora piccoli uno di anni 11 e uno di 10 anni non sono figli dello stesso padre.Nè l'uno né l'altro sono vissuti con i figli che sono cresciuti esclusivamente con la madre;
ho insistito fin dall'inizio con gli interessati di portare il consenso del/dei padri ( non sapevo questa doppia paternità) all'espatrio dei minori e per vivere stabilmente all'estero tradotto e legalizzato all' Ambasciata italiana e questa dichiarazione resa credo in inglese all'Ambasciata sarà tradotta e legalizzata all'Ambasciata. Tuttavia non sapendo che non era sposata non ho detto di chiedere alla moglie (il marito sta lavorando in Inghilterra) se avesse qualche sentenza del Tribunale dei Minori nelle Filippine di affidamento dei figli a lei; ovviamene se ci fosse questo atto dovrebbe essere tradotto e legalizzato in Ambasciata.
Poichè questa cittadina Filippina é ancora a Manila e invece abita in un villaggio molto lontano vorrei esere sicura che abbia chiesto all'Ambasciata tutti i documenti necessari.
Concludendo ho l'assenso dei due padri come sopra precisato e chiedo se non avesse nessubùna atto ufficiale di affidamento dei figli sarà sufficiente la dichiarazione dei due padri all'espatrio? ( preciso che i due padri sono già sposati attalmente con altra donna.

Avevo inoltre spiegato di recarsi direttamente all'Ambasciata e che non era necessaria la lettera di invito perché così spiega il portale del Ministero degli Esteri nella comunicazione con le infrormazionei necessarie per i famigliari come definiti all'art.... del Dlgs 30/ 2007.
tuttavia l' Ambasciata dice che poiché entrano i figli avuti prima delle noozze il coniuge italianao deve fare avere una lettera di invito forse un consenso al loro ingresso non una lettera di invito per turismo che genera solo confusione.
Faccio preparare una dichiarazione su atto notorio?

Vorrrei evitare di dare informazioni errate in considerazione anche che questa cittadina filippina é incinta; ora si trova a Manila ma abita in un villaggio; ed infine non può attendere ancora a lungo prima di partire perché se la gravidanza è avanzata non le consentono il volo in aereo.

Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 814
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Re: coniuge di cittadino UE ingresso con figli minori da precedente matrimonio

Messaggio da adirmigranti » lun feb 18, 2019 12:34 pm

Diventa davvero difficile fornirle una consulenza o anche solo darle informaioni chiare se da parte sua non ci rivolge quesiti altrettanto chiari.
Cominci con l'evitare informazioni che non sono utili in modo anche da snellire il messaggio rendendolo di più facile lettura per tutti.

Venendo alla questione, sul sito del ministero degli affari esteri si legge: "nel caso di domande di visto d'ingresso presentate da familiari (consorte, figli o genitori) di cittadini italiani o di altri Paesi dell’Unione europea, si suggerisce di rivolgersi all’Ambasciata/Consolato italiano competente"

Ci sembra di capire che l'interessata si sia recata personalmente e che abbia ricevuto precise indicazioni direttamente dal consolato, per cui davvero non capiamo cosa dovremmo precisarle noi. Se ritenuto opportuno, e certamente sarebbe stato consigliabile farlo fin dall'origine, potrà essere contattato l'ufficio visti del consolato italiano di Manila, ovviamente non per telefono ma per iscritto, via mail:
6th Floor, Zeta Condominium, 191 Salcedo Street, Legaspi Village, Makati City, Metro Manila
006328924531|006328924532
www.ambmanila.esteri.it
visti.manila@esteri.it

Cordialmente

Mauri.Clara
Messaggi: 436
Iscritto il: lun gen 16, 2017 8:50 am

Re: coniuge di cittadino UE ingresso con figli minori da precedente matrimonio

Messaggio da Mauri.Clara » gio feb 21, 2019 8:22 pm

Purtroppo questa cittadina filippina si trova con diverse difficoltà da superare attenendoci a quello che ci viene riferito telefonicamente dal marito qui residente con i suoi genitori, ma attualmente in Inghilterra per lavoro e dai genitori che stanno cercando di aiutare il figlio e la nuora, la nuora ha lasciato Manila ed é tornata al villaggio in attesa del rilascio del visto per sè e per i suoi figli.
Sembra che l'Ambasciata abbia acquisito il consenso dei padri dei bambini a stabilirsi con la madre all'estero, ma non può consegnare questi documenti alla cittadina filippina affinché li porti con sè in Italia per esibirli alla Questura.
Ho spiegato agli interessati che servono in Italia i certificati di nascita dei bambini tradotti e legalizzati per potere chiedere in questura una carta di soggiorno anche per per i figli della moglie ed é necessario che abbia con sè il consenso di entrambi i padri tradotto e legalizzato in Ambasciata.
Forse ci sono procedure amministrative che non conosco mi domando perché l'ambasciata acquisendo il consenso dei due padri all'espatrio non ha fatto in modo di dare una copia tradotta e legalizzata alla cittadina filippina? Sembra che nelle Filippine se la madre non é sposata i bambini rimangono di fatto affidati alle cure della madre senza necessità di un atto scritto. Quindi se la signora viene in Italia senza neppure la dichiarazione di consenso dei padri dei suoi figli come potrà ottenere una carta di soggiorno per i figli?
Forse i padri dovranno dichiarare il loro consenso presso un notaio e poi tradurre e legalizzare in Ambasciata?

Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 814
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Re: coniuge di cittadino UE ingresso con figli minori da precedente matrimonio

Messaggio da adirmigranti » dom feb 24, 2019 4:56 pm

Salve,
nel comprendere le difficoltà di comunicazione fra Filippine, Inghilterra e Massa, ribadiamo quanto già consigliato con la ns. consulenza precedente.

Sinceramente non comprendiamo la sua affermazione "Sembra che l'Ambasciata abbia acquisito il consenso dei padri dei bambini a stabilirsi con la madre all'estero, ma non può consegnare questi documenti alla cittadina filippina affinché li porti con sè in Italia per esibirli alla Questura": in particolare il "sembra che" a che cosa fa riferimento? sulla base di cosa " sembra che"?

Qualora i figli facessero ingresso con permesso per motivi familiari sarà evidente alla questura che dovrà essere rilasciato loro un titolo di soggiorno legato alla madre, qualora invece facessero ingresso per turismo sarebbe certamente necessario il consenso dei padri dei minori.

Sperando che la prossima consulenza possa esserle fornita sulla base di una comunicazione ufficiale del consolato italiano nelle Filippine, le auguriamo buon lavoro e la salutiamo cordialmente

Mauri.Clara
Messaggi: 436
Iscritto il: lun gen 16, 2017 8:50 am

Re: coniuge di cittadino UE ingresso con figli minori da precedente matrimonio

Messaggio da Mauri.Clara » mar feb 26, 2019 9:19 am

è stato rilasciato alla madre (coniuge di cittadino italiano) e ai suoi figli un visto per turismo gratis famigliare cittadini UE: i tre visti sono uguali. Per quanto riguarda il consenso dei due padri l'Ambasciata ha detto alla madre che la dichiarazione di consesno all'espatrio che i padri avevano rilasciato all'Ambasciata doveva restare all'Ambasciata e le hanno consigliato di andare da un Notaio affinché i padri dichiarassero di consentire l'sespatrio dei prorpi figli con la madre . Questo consenso sarà poi tradotto e legalizzato in Ambasciata al fine di esibirlo al loro ingresso alla Questura.

Finalmente sembra tutto ok.
ringrazio anome dell'utente

Rispondi