Lotta contro il caporalato e lo sfruttamento lavorativo in agricoltura

In questa sezione sono inserite linee guida su specifici argomenti, schede pratiche, sentenze e giurisprudenza rilevanti.

Se vuoi porci un QUESITO o fare una SEGNALAZIONE puoi iscriverti al portale tramite questo link https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIp ... g/viewform
Al termine della procedura di iscrizione riceverei le credenziali di accesso al portale.

Per segnalazioni urgenti chiamate il numero 3939011446 (mercoledì h 9-14, giovedì h 14-17).

Immagine
Questa sezione è realizzata nell'ambito del progetto #ionondiscrimino, finanziato dal FONDO ASILO, MIGRAZIONE E INTEGRAZIONE (FAMI) 2014-2020 OS 2: Integrazione / Migrazione legale – ON 3: Capacity building – lett. l) potenziamento della Rete nazionale dei centri antidiscriminazione.
#ionondiscrimino (PROG-706) prevede una serie di azioni per riconoscere, prevenire e combattere le discriminazioni dirette e indirette fondate sulla razza e sull’origine etnica nei confronti dei cittadini di Paesi Terzi.

Immagine
Rispondi
adirmigranti
Messaggi: 465
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Lotta contro il caporalato e lo sfruttamento lavorativo in agricoltura

Messaggio da adirmigranti » gio mag 31, 2018 3:43 pm

Anche per il 2018 è rinnovato il protocollo sperimentale contro il caporalato e lo sfruttamento lavorativo in agricoltura tra Regione, Direzione Interregionale Lavoro, INPS, INAIL, associazioni datoriali del settore agricolo e i sindacati.

L'intesa, nata alla fine del 2016, ha previsto l'attivazione, da parte dei Centri per l'Impiego regionali, di specifici elenchi di prenotazione per il settore agricolo nei quali possono confluire volontariamente tutti i lavoratori disponibili alle assunzioni o riassunzioni presso le imprese agricole.

Gli elenchi sono stati concepiti con gli obiettivi di disciplinare l'attività di incontro tra domanda e offerta di lavoro stagionale in agricoltura per contrastare il mercato sommerso e di assicurare una banca dati di lavoratori del settore agricolo in modo da rendere sicure e fruibili le prestazioni in tale settore.

per approfondimenti: http://www.regione.toscana.it/web/blog- ... rt-as01-p2

Rispondi