richiedenti asilo o clandestini?

Rispondi
Mauri.Clara
Messaggi: 259
Iscritto il: lun gen 16, 2017 8:50 am

richiedenti asilo o clandestini?

Messaggio da Mauri.Clara » mer gen 10, 2018 7:26 pm

un cittadino senegalese sbarcato a luglio del 2016 aReggio calabria é stato poi accompagnato a Brescia in un struttura vicina alla stazione ferroviaria riferisce; da dove dopo pochissimo tempo si è allontanato ed é attualmente ospite di uno zio che vive regolarmente a Massa . Dice che gli sono state prese le impronte sia a Brescia che in Calabria.
Che fare?
Mi ha raccontato in modo molto semplice e lineare come arrivato in Libia si è trovato nell'assoluuta impossibilità di ritornare nel suo paese; si era spostato in Libia perchè gli avevano detto che avrebbe potuto lavorare e così avrebbe potuto aiutare la famiglia é molto giovane ha ora 22 anni.

situazione analoga un altro connazionale pure lui ospite di un parente sbarcato in Italia e collocato presso una comunità nel 2016 ha lasciato la comunità CAS ed é stato ospitato da parenti

quali consigli dare agli interessati e ai loro famigliari?

adirmigranti
Messaggi: 485
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Re: richiedenti asilo o clandestini?

Messaggio da adirmigranti » gio gen 11, 2018 12:53 pm

Dalle poche informazioni fornite ci sembra di capire che gli interessati hanno fatto richiesta di protezione internazionale ma che volontariamente si sono allontanati dai rispettivi centri di accoglienza: da questo punto di vista sarebbe interessante sapere quantomeno se hanno rinunciato alla protezione, piuttosto che aver ricevuto un diniego dopo essere stati in Commissione, o se al contrario siano ancora in attesa di essere ascoltati in Commissione o invece siano in attesa della definizione della procedura.

Visto quanto sopra consigliamo agli interessati innanzitutto di riorganizzare le informazioni da fornire a lei in modo che lei possa esplicitare a noi un quesito che abbia senso, altrimenti sarà per noi impossibile consigliare alcunché.

Certi della sua comprensione,
cordialmente

Rispondi