CITTADINANZA: titolari di PSE lungo soggiornanti CE e dimostrazione conoscenza lingua italiana

Rispondi
Mauri.Clara
Messaggi: 559
Iscritto il: lun gen 16, 2017 8:50 am

CITTADINANZA: titolari di PSE lungo soggiornanti CE e dimostrazione conoscenza lingua italiana

Messaggio da Mauri.Clara » lun ago 19, 2019 4:42 pm

Il Decreto legge n 132 del 1 dicembre 2018 stabilisce che non debbano dimostrare la conoscenza della lingua italiana i titolari di PSE UE e i sottoscrittori dell'accordo di integrazione...
Un cittadino NON UE titolare di PSE per soggiornanti di lungo periodo CE debbono dimostrare di conoscere la lingua italiana a livello B1?
In Prefettura mi hanno precisato che quando uno straniero é titolare di PSE lungo soggiornanti CE debbono verificare ogni volta se hanno sostenuto la prova (test o corso) per la dimostrazione della conoscenza della lingua italiana livello A2.

Effettivamente l'interessata che abbiamo aiutato ad inoltrare la domanda di cittadinanza pur avendo un PSE lungo soggiornanti CE rilasciato nel 2012 diceva di non avere mai sostenuto un test di lingua italiana; suppongo che avesse avuto prima una "ex carta di soggiorno" e poi che abbia per qualche motivo nel 2012 aggiornato il suo titolo di soggiorno.

Fortunatamente l'interessata aveva frequentato recentemente il corso B1 del locale CPIA, altrimenti avrebbero respinto la domanda.
Aggiungo che la normativa mi solleva delle incertezze infatti quando i titolari delle vecchie carte di soggiorno o di permessi di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo aggiornano il loro titolo di soggiorno ottengono, se ne hanno ancora diritto, un PSE lungo soggiornanti UE senza dovere sostenere la prova di italiano.
Chiedo é cambiato qualcosa anche per quanto riguarda l'aggiornamento del titolo di soggiorno di cui sopra??

Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 1060
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Re: CITTADINANZA: titolari di PSE lungo soggiornanti CE e dimostrazione conoscenza lingua italiana

Messaggio da adirmigranti » lun ago 26, 2019 9:20 am

Salve,
innanzitutto ribadiamo l'esigenza di confrontarsi con la Prefettura per iscritto e chiedendo conto della normativa, dopo averne preso cognizione in prima persona, e quindi chiedendo su quale base giuridica il responsabile dell'ufficio immigrazione ritiene di dover applicare tale requisito ulteriore che né le modifiche legislative né le circolari hanno introdotto.

Venendo al punto della questione rimandiamo alla ns. precedente consulenza:
viewtopic.php?f=7&t=645&sid=7733652547b ... ffede46005

Cordialmente

Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 1060
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Re: CITTADINANZA: titolari di PSE lungo soggiornanti CE e dimostrazione conoscenza lingua italiana

Messaggio da adirmigranti » lun set 30, 2019 12:34 pm

Siamo costretti ad aggiornare la ns. precedente consulenza data la prassi posta in essere dall'Ufficio Cittadinanza della Prefettura di Firenze.

La stessa infatti, in caso di richiesta di cittadinanza da parte del titolare di permesso CE, emana un provvedimento di inammissibilità dopo aver verificato tramite la Questura che il richiedente abbia ottenuto tale titolo senza aver sostenuto il test di conscenza della lingua italiana.
In allegato copia del provvedimento notificato all'interessato tramite i carabinieri.

Chiediamo a tutti gli utenti del portale di voler monitorare tali prassi da parte delle Prefetture e quindi di volerle condividere.
Allegati
inammissibilità per mancanza B1 con permesso CE.pdf
(253.09 KiB) Scaricato 63 volte

Martini.Sara
Messaggi: 22
Iscritto il: mer dic 13, 2017 11:48 am

Re: CITTADINANZA: titolari di PSE lungo soggiornanti CE e dimostrazione conoscenza lingua italiana

Messaggio da Martini.Sara » mer ott 02, 2019 7:24 pm

Buonasera,

sempre in merito al tema al momento dell'inserimento della richiesta di cittadinanza dobbiamo quindi verificare che le persone che hanno un Permesso di soggiorno UE per soggiornante di lungo periodo abbiano comunque sostenuto il test di italiano? Se non ho capito male, infatti, la Prefettura chiede alla Questura verifica anche dell'esame. Abbiamo un caso di una signora ex carta di soggiorno CE che dopo un aggiornamento del permessole è stato rilasciato un Permesso di soggiorno UE per soggiornante di lungo periodo. Di fatto, però, lei non ha sostenuto l'esame.
Grazie!
Sara
Volontaria sportello immigrati BTC Poggibonsi

Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 1060
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Re: CITTADINANZA: titolari di PSE lungo soggiornanti CE e dimostrazione conoscenza lingua italiana

Messaggio da adirmigranti » gio ott 03, 2019 6:08 pm

Salve,
purtroppo non conosciamo come si comperterà l'Ufficio Cittadinanza c/o la Prefettura di Siena così come delle altre in Toscana.
Ci sembra infatti che nè la normativa ma neppure la circolare diano indicazioni in tal senso e che purtroppo, come spesso accade, ciò generi una applicazione interpretativa che può essere anche molto diversa da Prefettura a Prefettura.

In questo senso, informata l'utenza della possibilità di vedersi rispondere come la Prefettura di Firenze, dovranno essere gli stessi interessati a decidere se inviare l'istanza, consci del fatto che si dovrà eventualmente richiedere alla prefetttura di rivalutare la propria decisione sulla scorta di quanto già da noi segnalato nella ns. FAQ: http://dirittimigranti.ancitoscana.it/v ... 4d42c24ee7

Ricordiamo infatti che il titolare di permesso UE dovrà semplicemente indicare nell'apposita sezione la questura che lo ha rilasciato e la data di rilascio, oltre a scannerizzare e caricare il pdf dello stesso.

Riteniamo però importante consigliare di aggiornare comunque il permesso UE o CE per soggiornante di lungo periodo alla scadenza dei 5 anni dal rilascio e conseguentemente di rinnovare la propria dimora abituale presso il comune di Residenza come disposto dall'art. 7, c.3, del D.P.R. 223/1989:
"Gli stranieri iscritti in anagrafe hanno l'obbligo di rinnovare all'ufficiale di anagrafe la dichiarazione di dimora abituale nel comune di residenza, entro sessanta giorni dal rinnovo del permesso di soggiorno, corredata dal permesso medesimo e, comunque, non decadono dall'iscrizione nella fase di rinnovo del permesso di soggiorno. Per gli stranieri muniti di carta di soggiorno, il rinnovo della dichiarazione di dimora abituale e' effettuato entro sessanta giorni dal rinnovo della carta di soggiorno. L'ufficiale di anagrafe aggiornera' la scheda anagrafica dello straniero, dandone comunicazione al questore."

Nel rinnovare a tutti l'invito di segnalare le prassi delle altre prefetture,
Cordialmente

Rispondi