rinnovo permesso att. occupazione scaduto

Rispondi
Dallaverde.Sara
Messaggi: 5
Iscritto il: mer set 12, 2018 6:00 pm

rinnovo permesso att. occupazione scaduto

Messaggio da Dallaverde.Sara » lun set 24, 2018 12:39 pm

Buongiorno,
nel presente caso, la persona ha un permesso di soggiorno per attesa occupazione valido fino a maggio 2016 ed è in possesso della ricevuta della raccomandata con la quale ha fatto richiesta di rinnovo, datata però agosto 2018: può lavorare? Ha convocazione per PSE in Questura a gennaio 2019.

adirmigranti
Messaggi: 609
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Re: rinnovo permesso att. occupazione scaduto

Messaggio da adirmigranti » lun set 24, 2018 5:25 pm

Salve,

L'art. 22 comma 11, afferma:
"La perdita del posto di lavoro non costituisce motivo di revoca del permesso di soggiorno al lavoratore extracomunitario ed ai suoi familiari legalmente soggiornanti.
Il lavoratore straniero in possesso del permesso di soggiorno per lavoro subordinato che perde il posto di lavoro, anche per dimissioni, può' essere iscritto nelle liste di collocamento per il periodo di residua validità' del permesso di soggiorno, e comunque, salvo che si tratti di permesso di soggiorno per lavoro stagionale, per un periodo non inferiore ad un anno ovvero per tutto il periodo di durata della prestazione di sostegno al reddito percepita dal lavoratore straniero, qualora superiore.
Decorso il termine di cui al secondo periodo, trovano applicazione i requisiti reddituali di cui all'articolo 29, comma 3, lettera b). Il regolamento di attuazione stabilisce le modalità' di comunicazione ai centri per l'impiego, anche ai fini dell'iscrizione del lavoratore straniero nelle liste di collocamento con priorità' rispetto a nuovi lavoratori extracomunitari.
"

Per quanto riguarda quindi la possibilità di rinnovo per attesa occupazione del permesso già rilasciato per lo stesso motivo, sarà necessario avere una prestazione di sostegno al reddito superiore all'anno di scadenza del permesso, oppure l'aver interrotto lo stato di disoccupazione con un rapporto di lavoro anche se concluso. In ultima istanza si dovrà valutare la possibilità di ottenere un permesso per motivi familiari sulla base del reddito dei componenti il nucleo familiare. A tale proposito consigliamo la lettura della circolare 40579 del 3/10/2016
http://www2.immigrazione.regione.toscan ... 0-03;40579

Al link che segue la scheda a cura di P.A.eS.I.:
https://www2.immigrazione.regione.tosca ... pa_prov=FI

Nello specifico caso diremmo però che il problema è l'inoltro della richiesta di rinnovo ben oltre i 60 gg. dalla scadenza del permesso.
Infatti l'art. 5, comma 9-bis del T.U afferma:
"In attesa del rilascio o del rinnovo del permesso di soggiorno, anche ove non venga rispettato il termine di sessanta giorni (prima della scadenza n.d.r.) di cui al precedente comma, il lavoratore straniero può' legittimamente soggiornare nel territorio dello Stato e svolgere temporaneamente l'attività' lavorativa fino ad eventuale comunicazione dell'Autorità' di pubblica sicurezza, da notificare anche al datore di lavoro, con l'indicazione dell'esistenza dei motivi ostativi al rilascio o al rinnovo del permesso di soggiorno. L'attività' di' lavoro di cui sopra può' svolgersi alle seguenti condizioni:
a) che la richiesta del rilascio del permesso di soggiorno per motivi di lavoro sia stata effettuata dal lavoratore straniero all'atto della stipula del contratto di soggiorno, secondo le modalità' previste nel regolamento d'attuazione, ovvero, nel caso di rinnovo, la richiesta sia stata presentata prima della scadenza del permesso, ai sensi del precedente comma 4, e dell' articolo 13 del decreto del Presidente della Repubblica del 31 agosto 1999 n. 394, o entro sessanta giorni dalla scadenza dello stesso;
b) che sia stata rilasciata dal competente ufficio la ricevuta attestante l'avvenuta presentazione della richiesta di rilascio o di rinnovo del permesso.
"

Dato che la richiesta di rinnovo è stata inoltrata oltre i 60 gg. dalla scadenza riteniamo che tale istanza, vista la recente circolare del ministero, potesse rientrare nel sistema di appuntamenti fissati direttamente dalla questura, con modalità diverse:
viewtopic.php?f=29&t=517&sid=3822caf616 ... b54d1ca4f9

In questo senso si potrebbe provare ad anticipare la convocazione piuttosto che aspettare gennaio 2019, con la consapevolezza che, qualora non vi siano i requisiti e non vi sia un valido motivo per il ritardo nella richiesta di rinnovo, si anticiperà una risposta negativa.

Cordialmente

Dallaverde.Sara
Messaggi: 5
Iscritto il: mer set 12, 2018 6:00 pm

Re: rinnovo permesso att. occupazione scaduto

Messaggio da Dallaverde.Sara » mar set 25, 2018 9:17 am

Buongiorno, aggiungo informazioni alla nostra precedente richiesta, arrivateci di recente.
Detta persona ha sì i documenti descritti, ma dice di aver proceduto alla richiesta di rinnovo del Permesso valido fino al 2016 regolarmente, che questo permesso è stato fatto, pur con dei ritardi per mancanza di idoneità alloggiativa, ma arrivato già scaduto, e che in Questura anziché darle il Permesso già scaduto (valido fino al 24/07/2018), le hanno detto di procedere ad ulteriore richiesta di rinnovo (inoltrata di fatto il 08/08/2018). La persona pertanto in mano non ha l'ultimo permesso o una qualche ricevuta di questo, perché "non necessario", ma soltanto la ricevuta della richiesta di rinnovo datata agosto 2018. Questo è quello che la persona riferisce.

E' possibile che non le sia stato lasciato niente? E' necessario che per poter lavorare si faccia fare un documento dalla Questura, o così è sufficiente?

adirmigranti
Messaggi: 609
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Re: rinnovo permesso att. occupazione scaduto

Messaggio da adirmigranti » mar set 25, 2018 5:51 pm

Salve,
purtroppo nella provincia di Firenze capita sempre più spesso che a distanza di un anno non sia stato consegnato il permesso di cui è stato chiesto il rinnovo. La questura però deve aver messo per iscritto qualcosa all'interessato per richiedere un nuovo invio del kit postale.

Per concludere se il permesso è stato rinnovato entro i 60 gg. dalla originaria scadenza nel 2016 e poi è stato richiesto un rinnovo sulla base di una comunicazione della questura, diremmo che non vi dovrebbero essere problemi all'assunzione o alla continuazione del rapporto di lavoro.

Cordialmente

Rispondi