UNCHR: nota su residenza anagrafica e accesso ai servizi dei richiedenti asilo

In questa sezione sono inserite soluzioni a quesiti frequenti provenienti dagli operatori e operatrici iscritti al portale, linee guida su specifici argomenti, schede pratiche, sentenze e giurisprudenza rilevanti.

Se vuoi porci un QUESITO o fare una SEGNALAZIONE puoi iscriverti al portale tramite questo link https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIp ... g/viewform
Al termine della procedura di iscrizione riceverei le credenziali di accesso al portale, dove trovare anche un archivio con tutti i quesiti formulati divisi nei diversi settori di intervento.

Per segnalazioni urgenti chiamate il numero 3929723651 (lunedì, martedì e venerdì h 9-14).
Rispondi
Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 798
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

UNCHR: nota su residenza anagrafica e accesso ai servizi dei richiedenti asilo

Messaggio da adirmigranti » gio mag 02, 2019 11:48 am

In allegato la "Nota dell’Ufficio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) sull'applicazione della Legge 01 dicembre 2018,
n.132, di conversione del Decreto Legge 04 ottobre 2018, n.113, in relazione alla nuova disciplina sulla residenza anagrafica e sull'accesso ai servizi dei richiedenti asilo".

Nel consigliare la lettura del testo completo della nota, riportiamo alcuni passaggi della stessa:
"E’ opportuno sottolineare che la summenzionata disciplina si applica esclusivamente ai
titolari di permesso di soggiorno per richiesta asilo, mentre per coloro che hanno un
permesso di soggiorno per asilo, protezione sussidiaria, umanitaria o altre forme di
protezione speciale si continua ad applicare la normativa ordinaria sull'iscrizione anagrafica.
"

"La relazione illustrativa al D.L. 113/2018 giustifica l’esclusione dei richiedenti asilo
dall'iscrizione anagrafica, evidenziando il carattere precario di tale tipologia di permesso di
soggiorno; tuttavia, il testo di legge non interviene abrogando il diritto all'iscrizione
anagrafica del richiedente asilo
, ma, stabilendo che il permesso di soggiorno per richiesta
asilo non è titolo per l’iscrizione anagrafica, lo rende di fatto non esercitabile.
"

"In sintesi, per quanto sia di fatto precluso il diritto all'iscrizione anagrafica, il richiedente deve
avere accesso a tutti i servizi pubblici e a tutte le prestazioni erogate sul territorio,
quant'anche questi siano limitati alle persone residenti.
"

"L’UNHCR raccomanda, dunque, che in applicazione dell’art. 4 del Decreto Legislativo 18
agosto 2015, n.142, modificato dal Decreto Legge 04 ottobre 2018, n.113, convertito con
Legge 01 dicembre 2018, n.132, tutte le amministrazione pubbliche, nazionali e locali,
nonché i soggetti privati che erogano servizi, adeguino tempestivamente le proprie
procedure al fine di garantire pieno accesso ai richiedenti asilo, sulla base del domicilio o,
quando richiesto, dell’esibizione del permesso di soggiorno, ordinario o provvisorio, per
richiesta asilo quale documento valido ai fini del riconoscimento.
"
Allegati
nota residenza UNCHR aprile 2019.pdf
(302.58 KiB) Scaricato 28 volte

Rispondi