Apolidia: la tutela contro le espulsioni opera anche se lo status di apolide non è stato ancora riconosciuto

In questa sezione sono inserite soluzioni a quesiti frequenti provenienti dagli operatori e operatrici iscritti al portale, linee guida su specifici argomenti, schede pratiche, sentenze e giurisprudenza rilevanti.

Se vuoi porci un QUESITO o fare una SEGNALAZIONE puoi iscriverti al portale tramite questo link https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIp ... g/viewform
Al termine della procedura di iscrizione riceverei le credenziali di accesso al portale, dove trovare anche un archivio con tutti i quesiti formulati divisi nei diversi settori di intervento.

Per segnalazioni urgenti chiamate il numero 3929723651 (lunedì, martedì e venerdì h 9-14).
Rispondi
Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 798
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Apolidia: la tutela contro le espulsioni opera anche se lo status di apolide non è stato ancora riconosciuto

Messaggio da adirmigranti » mar giu 25, 2019 12:32 pm

«L'art. 31 della Convenzione di New York, che prevede la non espellibilità di un apolide se non nei casi di documentata sussistenza dei motivi di sicurezza nazionale e di ordine pubblico, si estende in via analogica anche alle situazioni di apolidia di fatto e/o nelle more del procedimento per accertare lo stato di apolidia, quando la situazione del soggetto emerge chiaramente dalle informazioni o dalla documentazione delle autorità pubbliche competenti dello Stato italiano, di quello di origine o di quello verso il quale può ravvisarsi un collegamento significativo con il soggetto interessato».

È questo il principio di diritto riconosciuto dalla Prima Sezione civile della Corte di Cassazione con la sentenza n. 16489 del 19 giugno scorso (in allegato).

fonte: http://www.integrazionemigranti.gov.it/ ... ciuto.aspx
Allegati
Cassazione 16489_06_2019_apolidia.pdf
(840.23 KiB) Scaricato 31 volte

Rispondi