ex MSNA titolare di pse per studio conversione in lavoro

Rispondi
Mauri.Clara
Messaggi: 457
Iscritto il: lun gen 16, 2017 8:50 am

ex MSNA titolare di pse per studio conversione in lavoro

Messaggio da Mauri.Clara » ven set 27, 2019 4:12 pm

Avendo letto la richiesta di consulenza di un altro operatore di sportello sull'argomento mi é sorto il dubbio di non avere esposto in passato con precisione la mia richIesta di consulenza o di avere interpretato male la vostra risposta.
Ho diversi casi di ex MSNA che si sono rivolti al nostro ufficio in occasione del rinnovo del permesso di soggiorno.
Il caso che ora voglio illustrarvi e che é già stato oggetto di consulenza anche se forse non per il quesito che vi pongo é il seguente:
Quesito: un giovane neodiciottenne ex MSNA, attualmente titolare di PSE per studio rilasciato al compimento dei 18 anni ( ha compiuto 18 anni in Italia e prima era titolare di un PSE per minore età ed era accolto in un una struttura per minori ) pur continuando ad essere iscritto al corso serale dell' IPSIA locale ha preferito chiedere un PSE per lavoro avendo un contratto come apprendista. Non abbiamo assolutamente chiesto l'assegnazione di una quota per convertire il suo PSe per studio in lavoro avendo il giovane compiuto i 18 anni in Italia.
Chiedo cortesemente di confermare se la nostra procedura é corretta.

Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 865
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Re: ex MSNA titolare di pse per studio conversione in lavoro

Messaggio da adirmigranti » lun set 30, 2019 12:02 pm

Salve,
non possiamo che confermare la ns. precedente risposta, ovvero che la conversione debba essere richiesta al SUI tramite il portale del Ministero dell'Interno, https://nullaostalavoro.dlci.interno.it. A tale proposito richiamiamo anche il suo quesito del 03/09/2018 la cui risposta ci sembra ancor più chiara e completa:
https://dirittimigranti.ancitoscana.it/ ... af4350c0e6

Riportiamo quanto disposto dalla circolare del 2006 in merito alle procedure di fronte al SUI tra cui per l'appunto quella di conversione da studio a lavoro per coloro che hanno compiuto i 18 anni in Italia:

"3.3 INSTAURAZIONE RAPPORTO DI LAVORO NEI CASI DI CONVERSIONE DI PERMESSO DI SOGGIORNO PER STUDIO IN PERMESSO DI SOGGIORNO PER LAVORO SUBORDINATO SENZA VERIFICA DELLA SUSSISTENZA DI QUOTE

1. E' previsto che lo straniero titolare di un permesso di soggiorno per studio o formazione professionale in corso di validità, che, al raggiungimento della maggiore età o dopo in conseguimento in Italia del diploma di laurea o di laurea specialistica, intenda richiedere la conversione di tale titolo in permesso di soggiorno per lavoro subordinato, inoltri allo Sportello Unico competente, per raccomandata A.R., la richiesta di convocazione (Mod. "V 2") per la stipula del contratto di soggiorno allegando il contratto stesso (Mod. "Q") già sottoscritto dal datore di lavoro.

2. Nell'ipotesi in argomento non viene effettuata la verifica della disponibilità delle quote per lavoro subordinato relative all'anno in corso. Tuttavia, il numero dei permessi di soggiorno per motivi di studio o formazione convertiti in permessi di soggiorno per lavoro subordinato andrà decurtato dalle quote d'ingresso definite nei decreti flussi dell'anno successivo. Pertanto, si renderà necessario provvedere al conteggio del numero dei permessi di soggiorno rilasciati in seguito a conversione ai fini della predisposizione del decreto flussi per l'anno successivo.

3. Verificata la regolarità del contratto, lo Sportello Unico convocherà, con lettera raccomandata, lo straniero che sottoscriverà il contratto e la richiesta del permesso di soggiorno, inviando nel contempo alla Questura la relativa comunicazione per via telematica .

4. La Questura, provvederà, quindi, a fissare la convocazione dello straniero per il fotosegnalamento e la consegna del provvedimento, comunicando per via telematica le informazioni relative alla data del rilascio e della consegna del permesso di soggiorno.
"
https://www2.immigrazione.regione.tosca ... 06-02-09;1

Non sapendo aggiungere altro e con la speranza di non dovere a cadenze regolari ripeterLe le stesse cose,
La auguriamo buon lavoro

Rispondi