CORONAVIRUS: informativa in varie lingue

In questa sezione sono inserite soluzioni a quesiti frequenti provenienti dagli operatori e operatrici iscritti al portale, linee guida su specifici argomenti, schede pratiche, sentenze e giurisprudenza rilevanti.

Se vuoi porci un QUESITO o fare una SEGNALAZIONE puoi iscriverti al portale tramite questo link https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIp ... g/viewform
Al termine della procedura di iscrizione riceverei le credenziali di accesso al portale, dove trovare anche un archivio con tutti i quesiti formulati divisi nei diversi settori di intervento.

Per segnalazioni urgenti chiamate il numero 3929723651 (lunedì, martedì e venerdì h 9-14).
Rispondi
Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 976
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

CORONAVIRUS: informativa in varie lingue

Messaggio da adirmigranti » lun mar 16, 2020 11:01 am

Salve,
per mettere in condizione tutti di capire esattamente come comportarsi in questa fase di emergenza per il COVID-19, abbiamo cercato on-line informative, anche tradotte in varie lingue, in particolare in merito all'obbligo di autocertificare i motivi dei propri spostamenti e alle informazioni legali per evitare sanzioni ed eventualmente opporvisi.

Coronavirus. Misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologica a cura della Regione Toscana (indicazioni, link e riferimenti telefonici)
fonte: https://www.regione.toscana.it/-/coronavirus

COVID19. COSA C'È DA SAPERE, IN DIVERSE LINGUE a cura di Integrazione Migranti con link ai siti di Enti (in particolare Comuni della Regione Emilia Romagna) e varie Associazioni (tra cui ASGI, ARCI, OIM Italia, CIR)
Spiegare agli stranieri che vivono in Italia l’emergenza legata al Nuovo Coronavirus è un atto necessario oltre che doveroso, a tutela della loro salute e delle comunità ospitanti. In Emilia-Romagna sono state così lanciate diverse iniziative, che vanno ad unirsi a quelle nazionali, per raggiungere tutti coloro che hanno poca padronanza dell'italiano. Qui di seguito una raccolta di fonti di informazione disponibili in lingua straniera:
fonte: http://www.integrazionemigranti.gov.it/ ... ingue.aspx

Testo definitivo per la campagna video #StopCovid19. Indicazioni tratte dal DPCM dell’11 marzo 2020
fonte: https://www.arcacoop.com/stopcovid19-ca ... ltilingue/
Il nuovo Coronavirus è un virus respiratorio che si diffonde principalmente attraverso il contatto stretto con una persona malata con sintomi o ancora apparentemente sana ma portatrice dell’infezione senza distinzioni o differenze di Paesi di origine.
La via primaria della trasmissione sono le goccioline del respiro delle persone infette ad esempio tramite:
- la saliva, tossendo e starnutendo
- contatti diretti personali
- le mani, ad esempio toccando con le mani contaminate (non ancora lavate) bocca, naso o occhi
Le misure igienico-sanitarie per prevenire la diffusione del contagio sono:
a) lavarsi spesso le mani.
b) evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;
c) evitare abbracci e strette di mano;
d) mantenimento, nei contatti con altre persone, di una distanza interpersonale di almeno un metro;
e) igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni
respiratorie);
f) evitare l'uso promiscuo di bottiglie e bicchieri
g) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
h) coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
i) non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
l) pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
m) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate.
Inoltre per ridurre le probabilità di contagio il governo italiano ha richiesto a tutte le persone presenti in Italia
di evitare gli spostamenti ai casi strettamente necessari.
Si deve quindi evitare di uscire di casa. Si può uscire solo per andare al lavoro o per ragioni di salute o per l’acquisto di beni alimentari essenziali (non c’è quindi alcuna necessità di accaparrarseli ora perché saranno sempre disponibili).
Si deve comunque essere in grado di motivare e provare perché si esce da casa, anche con un modulo che la polizia può chiedere di firmare. Ci saranno controlli per verificare se quello che è stato dichiarato è vero.
Dichiarare informazioni false è un reato. Senza una valida ragione, è richiesto e necessario restare a casa, per il bene di tutti.
È previsto anche il “divieto assoluto” di uscire da casa per chi è sottoposto a quarantena o risulti positivo al virus.
Chi ha sintomi da infezione respiratoria e febbre superiore a 37,5 deve rimanere a casa, contattare subito il proprio medico e limitare al massimo il contatto con altre persone.
Non bisogna andare al pronto soccorso o in un ambulatorio senza prima averlo concordato con il medico perché si potrebbero contagiare altre persone.
È importante che ognuno faccia la propria parte.
in lingua bengali (Bangladesh e una parte di India): https://www.youtube.com/watch?v=ueaoZA2 ... e=youtu.be
in lingua mandinka (Senegal, Gambia e Guinea Bissau): https://www.youtube.com/watch?v=TMy50Ve ... e=youtu.be
in lingua bambarà (Mail, Burkina Faso, Costa d’Avorio, Gambia, Guinea Conakry e Mauritania): https://www.youtube.com/watch?v=U2xNYHA ... e=youtu.be
in lingua tigrina (Eritrea e Etiopia): https://www.youtube.com/watch?v=NZNxY3ATmls
in lingua wolof (Senegal, Gambia, Guinea, Guinea-Bissau, Mali e Mauritania): https://www.youtube.com/watch?v=kauQl6DzOns
in lingua araba (Algeria, Arabia Saudita, Bahrein, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Giordania, Kuwait, Iraq, Libano, Libia, Marocco, Mauritania, Oman, Qatar, Siria, Somalia, Sudan, Tunisia, Palestina, Yemen): https://www.youtube.com/watch?v=AyOrzVa ... e=youtu.be
in lingua somala (Somalia, Etiopia, Gibuti, Kenya e Yemen): https://www.youtube.com/watch?v=oGvChfJ ... e=youtu.be

Informazioni legali importanti sul Coronavirus a cura di Cittadini del Mondo Ferrara
fonte: https://www.cittadinidelmondo.org
Il decreto DPCM dell'8 marzo 2020 ha stabilito il divieto per chiunque di transitare lungo le nostre strade soprattutto al di fuori del comune ma anche all'interno del comune se non per comprovate esigenze lavorative, di salute oppure di vita quotidiana. Comprovate, vuole dire che devono poter essere dimostrabili.
Occorre munirsi dell’autocertificazione nella quale deve essere indicato il motivo per il quale si esce di casa. Se ci si reca ad acquistare qualcosa, dopo avere effettuato l’acquisto, occorre mantenere lo scontrino poiché le forze dell’ordine in caso di controllo possano effettivamente accertare la verità di ciò che era stato autocertificato.
Se occorre uscire di casa per ragioni urgenti e non rinviabili occorre verificare tutte le possibili prove che potrebbero essere utili a giustificare la propria presenza alle forze dell’ordine o al Giudice in caso di successive denuncia.
Cosa succede in caso di controllo di polizia?
Nel momento in cui le forze dell’ordine non ritenessero coerente la motivazione della presenza in strada comunque giustificata possono procedere alla denuncia.
La persona deve dire come si chiama ed esibire un documento, deve indicare la sua residenza dove vuole ricevere le comunicazioni relative alla denuncia che ha appena ricevuto in modo che la Procura della Repubblica e il Tribunale possano informarla sull'avanzamento della procedura e la persona possa difendersi (nel caso successivamente si cambi indirizzo si consiglia di informare la Procura della Repubblica del cambiamento).
Gli chiedono se ha un avvocato di fiducia e, se non ha un avvocato di fiducia, gli verrà assegnato un avvocato di ufficio che sarà bene contattare.
Per quale reato dovrei essere denunciato?
L’articolo 650 del codice penale punisce l’inosservanza dei provvedimenti dell’autorità. Il decreto di legge che ha stabilito che le persone non possono muoversi da casa senza giustificato motivo è un ordine dell’Autorità.
Cosa succede se vengo denunciato?
Il reato viene, di solito, sanzionato con una ammenda, che è una pena prevista dal Codice Penale (non è una semplice multa).
Prima di pagare è consigliabile attendere che arrivi la comunicazione a casa della Procura della Repubblica o del Tribunale perché se si paga subito la condanna diventa definitiva e la persona non è più incensurata.
In futuro risulterà così condannato per non avere rispettato un ordine dell’Autorità senza che faccia differenza il motivo della condanna.
Quando arriverà la comunicazione dalla Procura della Repubblica o dal Tribunale occorre andare dal proprio avvocato immediatamente perché il tempo per intervenire potrebbe essere molto breve.
In particolare, se dovesse arrivare un decreto penale di condanna, l’avvocato avrà 15 giorni per fare opposizione.
Se non sorgono altri problemi, pagata la somma di denaro stabilita, tutto dovrebbe risolversi per il meglio.
in arabo: https://www.cittadinidelmondo.org/coronavirus-in-arabo
in urdu: https://www.cittadinidelmondo.org/coronavirus-in-urdu
in francese: https://www.cittadinidelmondo.org/coron ... n-francese
in inglese: https://www.cittadinidelmondo.org/coron ... in-inglese

Nell'auspicare la maggiore condivisione possibile e nel caso la segnalazione di ulteriore materiale informativo,
i ns. migliori saluti

Rispondi