carichi pendenti e casellario giudiziario per ricongiungimento in USA

Rispondi
Mauri.Clara
Messaggi: 648
Iscritto il: lun gen 16, 2017 8:50 am

carichi pendenti e casellario giudiziario per ricongiungimento in USA

Messaggio da Mauri.Clara » mer apr 22, 2020 6:17 pm

Un cittadino albanese attualmente vivente in Albania, in passato ha vissuto regolarmente in Inghilterra e in italia, ma non nel nostro comune, bensì a Torino. E' in attesa di essere ricongiunto dalla moglie albanese che vive regolarmente negli Stati Uniti.
Tuttavia per potere entrare per ricongiungimento negli Stati Uniti deve produrre documentazione della sua posizione dal punto di vista penale nei Paesi, dove è vissuto: dall'inghilterra ha già ritirato tutto on line, per l'Italia ha chiesto consiglio alla sorella che vive regolarmente nel nostro comune. Chiedo :
1) è opportuno che ritiri sia il certificato penale sia il casellario giudiziario?
2) mi sembra che li possa ritirare anche la sorella perché credo che siano pubblici; é opportuno che la sorella si faccia inviare anche semplicemente sul cellulare non solo un documento di identità del fratello, ma anche due righe di delega?
3) infine il fratello di questa cittadina albanese é stato residente aTorino e non nel nostro comune ma credo che siano certificati che si possano ritirare non necessariamente nel luogo di residenza
4) è possibile accedere al casellario oppure anche questi uffici sono chiusi al pubblico fino al 3 maggio?

Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 1350
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Re: carichi pendenti e casellario giudiziario per ricongiungimento in USA

Messaggio da adirmigranti » gio apr 23, 2020 6:02 pm

Salve,
riprendiamo i suoi quesiti aggiungendo in calce ad ognuno le risposte, per praticità:

1) è opportuno che ritiri sia il certificato penale sia il casellario giudiziario?
Il certificato penale è il certificato del casellario giudiziale (che può essere civile, penale o generale), altra cosa invece il certificato c.d. dei carichi pendenti (o dei procedimenti penali in corso). Riteniamo che dovranno essere richiesti entrambi, salvo opportuna verifica diretta con il consolato USA che dovrà rilasciare il visto.

2) mi sembra che li possa ritirare anche la sorella perché credo che siano pubblici; é opportuno che la sorella si faccia inviare anche semplicemente sul cellulare non solo un documento di identità del fratello, ma anche due righe di delega?
Diremmo che la delega semplice è possibile solo se il richiedente risiede regolarmente in Italia; nel caso di specie riteniamo che lo stesso dovrà rivolgersi al consolato italiano in Albania al fine di ottenere informazioni più precise. In ogni caso consigliamo di contattare preventivamente l'ufficio del casellario via mail (presso la Procura dell'ultima residenza in Italia per il certificato dei carichi pendenti, a qualsiasi procura nel caso del casellario giudiziale penale) per ottenere indicazioni in merito alla possibilità di chiedere e far inviare il certificato all'estero, oppure per farlo ritirare su delega.

3) infine il fratello di questa cittadina albanese é stato residente a Torino e non nel nostro comune ma credo che siano certificati che si possano ritirare non necessariamente nel luogo di residenza
Ribadiamo che a ragion di logica il non residente in Italia debba in tali casi rivolgersi al consolato italiano oppure direttamente alla procura dell'ultimo luogo di residenza (sia per i carichi pendenti che per il casellario giudiziale penale)

4) è possibile accedere al casellario oppure anche questi uffici sono chiusi al pubblico fino al 3 maggio?
Gli uffici giudiziari sono aperti, anche se con orari ridotti e solo per urgenze ed esigenze indifferibili: una volta di più non possiamo quindi che consigliare di rivolgersi direttamente all'ufficio del casellario per conoscere quali disposizioni siano state adottate in concreto. A titolo esemplificativo al link che segue trova le informazioni per quel che riguarda il casellario giudiziale preso il Tribunale di Firenze: http://www.procura.firenze.it/it/Content/Index/56421

Al link sottostante la scheda del Ministero della Giustizia, che sembra far riferimento soltanto ai cittadini italiani residenti all'estero, ma che diremmo invece poter valere anche per i cittadini stranieri:
https://www.giustizia.it/giustizia/it/3_3_1.page

In conclusione facciamo presente che le ultime notizie che arrivano dagli USA fanno riferimento ad un blocco degli ingressi per immigrazione, non conosciamo però nello specifico se sarà generalizzato o limitato soltanto ad alcune tipologie di visti, circostanza che la moglie dell'interessato sarà in grado di verificare sicuramente e con maggiori certezze.

Cordialmente

Rispondi