pse per calamità naturali e per salute e iscrizione anagrafica

Rispondi
Mauri.Clara
Messaggi: 643
Iscritto il: lun gen 16, 2017 8:50 am

pse per calamità naturali e per salute e iscrizione anagrafica

Messaggio da Mauri.Clara » sab ago 01, 2020 1:30 pm

Una giovane madre albanese in gennaio ha inoltrato richiesta di pse per calamità naturali insieme alla sua bimba di due anni, essendo rimasta senza casa in Albania a causa del sisma che lo scorso anno ha causato gravi danni soprattutto in una zona dell'Albania, é ospite della sorella che risiede qui con la famiglia; questa settimana si é recata in questura per foto segnalamento e poi con il cognato che é regolarmente residente nel nostro comune e già cittadino italiano sono venuti in comune per chiedere l'iscrizione anagrafica.
Non credo che siano state inviate disposizioni alle anagrafi che autorizzino a iscrivere i cittadini non UE in possesso della sola ricevuta di richiesta di permesso di soggiorno per calamita naturali; come ci dobbiamo comportare???

aggiungo che in occasione del foto segnalamento la Questura ha chiesto di completare la pratica consegnando il consenso del padre della figlia a stabilirsi in Italia con la sorella e la sua famiglia.

Aggiungo che mentre vi scrivevo ho pensato che debbo verificare se anche la sorella di questa cittadina albanese é già cittadina italiana, se così fosse ottenuto il pse per calamità naturali potrebbe chiedere una conversione in un permesso per famiglia.
Ho conosciuto questo nucleo solo in questa occasione ero impegnata a cercare di capire dalla documentazione che mi hanno portato che tipo di permesso di soggiorno avessero chiesto e non ho pensato di verificare se ci fosse una situazione più favorevole.
Ora mi viene il dubbio che gli interessati si siano spiegati male con me, credo sia molto probabile che l'ingresso e la permanenza nel territorio siano state causate al sisma, ma che abbiano già chiesto un pse ex art.19: aveva la ricevuta di un cc con versamento di 80,46 che non giustificavo essendo un pse per calamità naturali di 6 mesi eventualmente prorogabile di altri 6 mesi.
Comunque se fosse la ricevuta di un pse ex art. 19 del testo unico dobbiamo attendere il rilascio del permesso per potere iscrivere l'interessata.

Mi scuso per la confusione, ho provato telefonare al cognato, ma non ha risposto, rimanendomi l’incertezza sul caso salvo e invio questa consulenza e la integro così: con la ricevuta di richiesta di PSE per calamità naturale o con la ricevuta di richiesta di pse per salute ovviamente se il permesso ha una durata di almeno 6 mesi è possibile chiedere l'iscrizione anagrafica prima del rilascio del pse?
(per quanto riguarda il pse per salute mi riferisco al pse che viene richiesto da chi a causa di grave situazione di salute non può per un certo periodo di tempo rientrare nel proprio Paese e la legge gli riconosce il diritto a chiedere un pse per salute ad avere l'assistenza sanitaria non so come ci si debba comportare per l'iscrizione anagrafica).

Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 1206
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Re: pse per calamità naturali e per salute e iscrizione anagrafica

Messaggio da adirmigranti » lun ago 03, 2020 11:23 am

Ci auguriamo che gli interessati si siano informati prima di chiedere alla questura un permesso per calamità ex art. 20 bis TUI e che quindi la sorella non abbia già ottenuto la cittadinanza italiana, dato che in questo caso sarebbe stato assai più lineare e il risultato più certo chiedere direttamente un permesso per motivi di famiglia.
In effetti il pagamento del bollettino di 80,46€ farebbe propendere per l'ipotesi di rilascio di un permesso per famiglia e da quel che ci scrive anche la richiesta di consenso da parte del padre nei confronti dei minori.

In ogni caso riteniamo che per quel che riguarda l'iscrizione anagrafica sia possibile nei confronti del titolare del permesso per calamità: ovviamente si dovrà attendere il rilascio del permesso dato che la sola ricevuta di richiesta è valida per l'iscrizione solo in caso di ingresso con visto per ricongiugimento familiare o per lavoro.

Auspicando che possa porci quesiti solo quando ha ottenuto le necessarie informazioni, le auguriamo buon lavoro.
Cordialmente

Rispondi