Cittadina georgiana, rigetto emersione 2012

Rispondi
Prifti.Adriana
Messaggi: 13
Iscritto il: gio gen 26, 2017 9:57 am

Cittadina georgiana, rigetto emersione 2012

Messaggio da Prifti.Adriana » gio feb 06, 2020 9:05 am

Buongiorno,
una cittadina georgiana, assistita da un legale aveva presentato il 16/07/2012 la domanda di emersione dal lavoro nero allo Sportello Unico per l'Immigrazione di Roma dal quale non aveva mai avuto una risposta.

Il 14.04.2016 ha presentato la domanda di rilascio del permesso di soggiorno alla Questura di Roma, tramite kit postale, legata alla domanda di emersione presentata in precedenza.

Il 17 dicembre 2019 mentre attraversava la frontiera nel aeroporto di Bologna presentando la ricevuta postale le è stato notificato il decreto di rigetto della domanda di rilascio del permesso di soggiorno della Questura di Roma.

La domanda viene rifiutata perché da una verifica fatta dallo SUI il contratto di soggiorno non è corrispondente al vero e che la signora non ha i requisiti per accedere alla legalizzazione/emersione perché il rapporto di lavoro dichiarato è inesistente.
La signora vorrebbe capire se vale la pena presentare ricorso al TAR.

Cordiali saluti
Adriana Prifti

Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 1206
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Re: Cittadina georgiana, rigetto emersione 2012

Messaggio da adirmigranti » gio feb 06, 2020 1:01 pm

Salve,
sinceramente non siamo in grado di fare un tale tipo di valutazione, mancandoci troppe informazioni.
Il legale che a suo tempo ha assistito l'interessata probabilmente è quello che ha gli elementi maggiori in tal senso, in particolare per quel che riguarda la effettiva possibilità di dimostrare il contrario rispetto a quanto affermato dal SUI: si tratta in particolare di capire quale "verifica" abbiano svolto e se i dati verificati siano controvertibili.

Non sapendo aggiungere altro ma a disposizione per ogni eventuale aggiornamento,
cordiali saluti

Rispondi