Flussi 2023, già compilate oltre 600 mila domande

In questa sezione sono inserite soluzioni a quesiti frequenti provenienti dagli operatori e operatrici iscritti al portale, linee guida su specifici argomenti, schede pratiche, sentenze e giurisprudenza rilevanti.

Se vuoi porci un QUESITO o fare una SEGNALAZIONE puoi iscriverti al portale tramite questo link https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIp ... g/viewform
Al termine della procedura di iscrizione riceverei le credenziali di accesso al portale, dove trovare anche un archivio con tutti i quesiti formulati divisi nei diversi settori di intervento.

Per segnalazioni urgenti chiamate il numero 3929723651 (lunedì, martedì e venerdì h 9-14).
Rispondi
Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 1517
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Flussi 2023, già compilate oltre 600 mila domande

Messaggio da adirmigranti » gio nov 30, 2023 12:59 pm

I click day per inviarle il 2, il 4 e il 12 dicembre. Gli ingressi autorizzati dal governo sono 136 mila

Sono oltre 600 mila le domande già compilate per far venire in Italia e assumere lavoratori stranieri nell'ambito dei flussi 2023, al fronte di 136 mila ingressi autorizzati dal governo.

Il Ministero dell'Interno comunica in una nota che tra il 30 ottobre e il 26 novembre, la finestra temporale di pre-compilazione, risultano inserite sul Portale servizi (sezione Sportello unico Immigrazione) 607.904 domande, "delle quali, in particolare, 253.473 relative al lavoro subordinato non stagionale, 260.953 relative al lavoro stagionale, 86.074 al settore dell’assistenza familiare e socio-sanitaria". Le domande potranno poi essere inviate, tramite lo stesso Portale, secondo il calendario dei "click day" definito dal decreto flussi:

- dal 2 dicembre, per i lavoratori subordinati non stagionali cittadini di Paesi che hanno accordi di cooperazione con l’Italia;

- dal 4 dicembre per gli altri lavoratori subordinati non stagionali (anche del settore dell'assistenza familiare e socio-sanitaria);

- dal 12 dicembre per i lavoratori stagionali.

"Tutte le domande - ricorda il Viminale - potranno essere presentate fino al 31 dicembre 2023. Qualora l’istanza non rientrasse in quota in base all’ordine cronologico di presentazione, il datore di lavoro visualizzerà sul portale ALI il seguente avviso “La pratica risulta al momento non in quota”.
fonte: https://integrazionemigranti.gov.it/it- ... la-domande

Rispondi