Protezione Internazionale, nuova rassegna di giurisprudenza dalla Cassazione

Rispondi
Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 1384
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Protezione Internazionale, nuova rassegna di giurisprudenza dalla Cassazione

Messaggio da adirmigranti » mar nov 15, 2022 11:04 am

Una raccolta delle pronunce del primo semestre 2022. Questioni di diritto sostanziale e processuale

La Corte di Cassazione ha recentemente pubblicato una Rassegna delle pronunce del primo semestre 2022 in materia di protezione internazionale. La rassegna organizzata in questioni di diritto sostanziale e in questioni di diritto processuale. Di seguito il sommario, mentre la rassegna completa può esse scaricata dal link in fondo alla pagina.

SOMMARIO

PARTE PRIMA: QUESTIONI DI DIRITTO SOSTANZIALE.

1. Status di rifugiato
1.1. La rilevanza degli atti persecutori subiti da un familiare del richiedente.
1.2. I fattori di inclusione. In particolare, appartenenza ad un particolare gruppo sociale.
1.3. Opinioni politiche.

2. La protezione sussidiaria. Il “grave danno”.
2.1. Gli agenti di persecuzione non statuali.

3. Protezione umanitaria.
3.1. Le condizioni di vulnerabilità rilevanti ai fini del riconoscimento della protezione umanitaria.
3.2. Legami familiari e integrazione sociale e lavorativa.
3.3. Giudizio di comparazione.

4. Protezione speciale. Presupposti.

PARTE SECONDA: QUESTIONI DI DIRITTO PROCESSUALE.

1. Questioni legate all’applicazione dei “vecchi riti” della protezione internazionale.
1.1. L’appello.
1.2. Protezione umanitaria, competenza e rito applicabile tra l’entrata in vigore del d.l. n. 13 del 2017 e l’entrata in vigore del d.l. n. 113 del 2018.
1.3. Protezione umanitaria: la giurisdizione nel caso di impugnativa del provvedimento del Questore.

2. Le domande reiterate nella fase di esecuzione di un provvedimento di espulsione ex art. 29 bis d. lgs. n. 25 del 2008, prima delle modifiche di cui al d.l. n. 130 del 2020.
2.1. La domanda reiterata quale ipotesi di inammissibilità della domanda ex art. 29, comma 1 d. lgs. n. 25 del 2008.

3. La valutazione di credibilità del ricorrente.

4. Il recepimento dell’ ”internal relocation” ex art. 32, comma 1 d. lgs. n 25 del
2008, e la sua irretroattività.
fonte: https://www.integrazionemigranti.gov.it ... Cassazione
Allegati
Cassazione_Rassegna_protezione_internazionale-Primo_semestre_2022.pdf
(387.44 KiB) Scaricato 57 volte

Rispondi