Sicurezza sociale: accordo Italia-Moldova

In questa sezione sono inserite linee guida su specifici argomenti, schede pratiche, sentenze e giurisprudenza rilevanti.

Se vuoi porci un QUESITO o fare una SEGNALAZIONE puoi iscriverti al portale tramite questo link https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIp ... g/viewform
Al termine della procedura di iscrizione riceverei le credenziali di accesso al portale.

Per segnalazioni urgenti chiamate il numero 3939011446 (mercoledì h 9-14, giovedì h 14-17).


Immagine
Questa sezione è realizzata nell'ambito del progetto #ionondiscrimino, finanziato dal FONDO ASILO, MIGRAZIONE E INTEGRAZIONE (FAMI) 2014-2020 OS 2: Integrazione / Migrazione legale – ON 3: Capacity building – lett. l) potenziamento della Rete nazionale dei centri antidiscriminazione.
#ionondiscrimino (PROG-706) prevede una serie di azioni per riconoscere, prevenire e combattere le discriminazioni dirette e indirette fondate sulla razza e sull’origine etnica nei confronti dei cittadini di Paesi Terzi.

Immagine
Rispondi
Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 1346
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Sicurezza sociale: accordo Italia-Moldova

Messaggio da adirmigranti » ven giu 25, 2021 9:38 am

​Il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando, ha incontrato oggi (17.06.2021) nella sede del Ministero, la presidente della Repubblica di Moldova, Maia Sandu, con la quale ha firmato un accordo in materia di sicurezza sociale.

L’accordo ha come obiettivo quello di facilitare il flusso di informazioni e dati tra le Istituzioni di sicurezza sociale e assicurare l’esportabilità delle pensioni e delle rendite da infortunio e malattia professionale. La firma di oggi è particolarmente rilevante anche in ragione della numerosa comunità moldava residente in Italia: sono oltre 120.000, infatti, i cittadini moldavi che detengono un regolare permesso di soggiorno, cui si aggiungono altri 23.000 che hanno acquisito la cittadinanza italiana.

Con la sottoscrizione dell’Accordo di oggi, per la prima volta, i due Paesi si impegnano ad assicurare certezza giuridica nelle tutele dei diritti legati all’attività lavorativa, in condizioni di reciprocità, e la trasferibilità dei trattamenti di pensione in favore di tutti i cittadini che hanno prestato e prestano la loro attività lavorativa rispettivamente in Italia o nella Repubblica di Moldova.

Il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando, ha espresso soddisfazione per la firma: “Nella consapevolezza che l’amicizia tra l’Italia e la Moldova, un paese giovane e con una forte vocazione di partnership con l’Unione europea, è molto forte. Un legame che si rafforza anche grazie alla numerosa comunità moldava residente in Italia, fortemente radicata sul territorio italiano, inserita, attiva e presente nel mondo del lavoro del nostro Paese”.
fonte: https://www.lavoro.gov.it/stampa-e-medi ... ldova.aspx

Rispondi