Bonus asilo nido anche ai non lungo soggiornanti

In questa sezione sono inserite linee guida su specifici argomenti, schede pratiche, sentenze e giurisprudenza rilevanti.

Se vuoi porci un QUESITO o fare una SEGNALAZIONE puoi iscriverti al portale tramite questo link https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIp ... g/viewform
Al termine della procedura di iscrizione riceverei le credenziali di accesso al portale.

Per segnalazioni urgenti chiamate il numero 3939011446 (mercoledì h 9-14, giovedì h 14-17).


Immagine
Questa sezione è realizzata nell'ambito del progetto #ionondiscrimino, finanziato dal FONDO ASILO, MIGRAZIONE E INTEGRAZIONE (FAMI) 2014-2020 OS 2: Integrazione / Migrazione legale – ON 3: Capacity building – lett. l) potenziamento della Rete nazionale dei centri antidiscriminazione.
#ionondiscrimino (PROG-706) prevede una serie di azioni per riconoscere, prevenire e combattere le discriminazioni dirette e indirette fondate sulla razza e sull’origine etnica nei confronti dei cittadini di Paesi Terzi.

Immagine
Rispondi
Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 1350
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Bonus asilo nido anche ai non lungo soggiornanti

Messaggio da adirmigranti » gio ago 26, 2021 10:59 am

Fino a 3 mila euro l’anno per la retta dell’asilo nido o, se il bambino è affetto da gravi malattie croniche, per pagare l’assistenza domiciliare finché non compie tre anni. È il cosiddetto Bonus Asilo Nido il cui importo massimo varia in base dalla condizione economica della famiglia, certificata dall’Isee.

L'aiuto spetta anche ai genitori stranieri residenti in Italia, anche senza permesso Ue per soggiornanti di lungo periodo. Quel requisito, previsto da un decreto attuativo della legge (art.1 comma 355) che ha istituito il bonus, è stato infatti bocciato come discriminatorio a novembre 2020 dal tribunale di Milano, al quale si è rivolta l’Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione. L’Inps, che eroga il bonus, ha presentato ricorso contro questa decisione, che però è stato respinto lo scorso giugno dalla Corte d’appello.

Un messaggio dell’Inps ripercorre la vicenda giudiziaria del bonus asilo nido, ricordando che alla base della decisione del giudice c’è la direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 2011/98/UE, secondo la quale “tutti i cittadini di paesi terzi che soggiornano e lavorano regolarmente degli Stati membri dovrebbero beneficiare quanto meno di uno stesso insieme comune di diritti, basato sulla parità di trattamento con i cittadini dello Stato membro ospitante, a prescindere dal fine iniziale o dal motivo dell’ammissione”.

L’Inps, quindi, accetterà o a riesaminerà le domande per il bonus asilo nido presentate da genitori stranieri non lungo soggiornanti, come aveva già iniziato a fare dopo la prima sentenza. Quelle domande, scrive, "saranno accolte con riserva di ripetizione delle somme erogate, in attesa delle definitive decisioni degli Organi giudiziari aditi o competenti in materia".
fonte: https://integrazionemigranti.gov.it/it- ... giornanti-

In allegato il testo del messaggio INPS 2663 del 21.07.2021
Allegati
Messaggio_numero_2663_del_21-07-2021.pdf
(86.95 KiB) Scaricato 172 volte

Rispondi