Online le pratiche promettenti per il lavoro dignitoso in agricoltura

In questa sezione sono inserite linee guida su specifici argomenti, schede pratiche, sentenze e giurisprudenza rilevanti.

Se vuoi porci un QUESITO o fare una SEGNALAZIONE puoi iscriverti al portale tramite questo link https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIp ... g/viewform
Al termine della procedura di iscrizione riceverei le credenziali di accesso al portale.

Per segnalazioni urgenti chiamate il numero 3939011446 (mercoledì h 9-14, giovedì h 14-17).

Immagine
Questa sezione è realizzata nell'ambito del progetto #ionondiscrimino, finanziato dal FONDO ASILO, MIGRAZIONE E INTEGRAZIONE (FAMI) 2014-2020 OS 2: Integrazione / Migrazione legale – ON 3: Capacity building – lett. l) potenziamento della Rete nazionale dei centri antidiscriminazione.
#ionondiscrimino (PROG-706) prevede una serie di azioni per riconoscere, prevenire e combattere le discriminazioni dirette e indirette fondate sulla razza e sull’origine etnica nei confronti dei cittadini di Paesi Terzi.

Immagine
Rispondi
Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 1235
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Online le pratiche promettenti per il lavoro dignitoso in agricoltura

Messaggio da adirmigranti » gio giu 17, 2021 10:21 am

Una sintesi dei risultati della call promossa dal MLPS e dall’OIL nell’ambito del Piano contro lo sfruttamento lavorativo e il caporalato

Certificazioni per la filiera produttiva, sensibilizzazione dei consumatori, unità mobili per portare assistenza sanitaria, sociale e legale nei “ghetti”, ispettori del lavoro affiancati da mediatori interculturali e grande attenzione alle vittime di sfruttamento, con servizi integrati per identificarle e assisterle e progetti di agricoltura sociale o di autoimprenditorialità per il loro reinserimento lavorativo... Strade diverse, che insieme ad altre possono portare oggi in Italia alla stessa destinazione: il lavoro dignitoso in agricoltura.

Tra la fine del 2020 e l'inizio del 2021, nell’ambito dell’attuazione del "Piano triennale di contrasto allo sfruttamento lavorativo in agricoltura e al caporalato", la Direzione Generale dell’immigrazione e delle politiche di integrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (MLPS), con il supporto dell’Ufficio per l’Italia dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL) e della Commissione Europea (DG-Reform), ha lanciato una call per l’identificazione di pratiche promettenti con il coinvolgimento di attori pubblici e privati, parti sociali e associazioni. La sintesi dei risultati della call è presentata nel rapporto "La promozione del lavoro dignitoso in agricoltura. Analisi delle pratiche promettenti in Italia. Sintesi", pubblicato oggi sui siti web del MLPS, dell’OIL Italia e sul Portale Integrazione Migranti.

La presentazione include i dati sulle pratiche segnalate, i promotori, i beneficiari, i partenariati e le risorse impiegate. Segue un’analisi comparativa che evidenzia le tipologie di intervento più diffuse e innovative, come pure la loro declinazione rispetto all’attuazione della strategia del Piano triennale sul campo. Una sintesi delle lezioni apprese, costruita in base alle testimonianze dei partecipanti, evidenzia i punti di forza e le criticità delle azioni pilota che permettono di capitalizzare e sistematizzare gli apprendimenti, anche promuovendo una comunità di pratiche sul lavoro dignitoso in agricoltura.

Oltre 50 schede presentano le pratiche più promettenti. Queste sono organizzate sulla base delle azioni prioritarie del Piano triennale che includono: lo sviluppo di un sistema informativo per la quantità e qualità del lavoro in agricoltura; iniziative sull’innovazione delle produzioni agricole e valorizzazione del lavoro; l’adesione alla rete del lavoro agricolo di qualità; la pianificazione dei flussi di manodopera e dei servizi di intermediazione; la disponibilità di alloggi dignitosi e di servizi di trasporto; le iniziative di informazione e sensibilizzazione di lavoratori, imprese e cittadini; il potenziamento delle attività di vigilanza e ispezione; la protezione e assistenza delle vittime di sfruttamento lavorativo; e il reinserimento socio-lavorativo delle vittime di sfruttamento lavorativo.
fonte: https://integrazionemigranti.gov.it/it- ... gricoltura
Allegati
Analisi delle pratiche promettenti sintesi con schede4giu.pdf
(1.66 MiB) Scaricato 17 volte

Rispondi