Progetto InCaS: pubblicati i Piani Locali Multisettoriali

In questa sezione sono inserite linee guida su specifici argomenti, schede pratiche, sentenze e giurisprudenza rilevanti.

Se vuoi porci un QUESITO o fare una SEGNALAZIONE puoi iscriverti al portale tramite questo link https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIp ... g/viewform
Al termine della procedura di iscrizione riceverei le credenziali di accesso al portale.

Per segnalazioni urgenti chiamate il numero 3939011446 (mercoledì h 9-14, giovedì h 14-17).

Immagine
Questa sezione è realizzata nell'ambito del progetto #ionondiscrimino, finanziato dal FONDO ASILO, MIGRAZIONE E INTEGRAZIONE (FAMI) 2014-2020 OS 2: Integrazione / Migrazione legale – ON 3: Capacity building – lett. l) potenziamento della Rete nazionale dei centri antidiscriminazione.
#ionondiscrimino (PROG-706) prevede una serie di azioni per riconoscere, prevenire e combattere le discriminazioni dirette e indirette fondate sulla razza e sull’origine etnica nei confronti dei cittadini di Paesi Terzi.

Immagine
Rispondi
Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 1517
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Progetto InCaS: pubblicati i Piani Locali Multisettoriali

Messaggio da adirmigranti » gio dic 21, 2023 11:09 am

I Piani rappresentano strumenti di attuazione a livello locale del Piano Triennale di contrasto allo sfruttamento lavorativo e al caporalato in agricoltura

Si è conclusa la prima fase del progetto InCaS, sviluppato da ANCI e Cittalia e finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, finalizzata all’attuazione del Piano nazionale di contrasto allo sfruttamento lavorativo e al caporalato attraverso il coinvolgimento diretto e il protagonismo dei Comuni a livello territoriale.

Grazie anche al supporto fornito da ANCI e Cittalia attraverso interventi di sostegno individualizzato sul campo, otto Comuni – Albenga, Castel Volturno, Corigliano-Rossano, Lavello, Porto Recanati, Rovigo, Saluzzo e Siracusa – hanno realizzato in forma sperimentale dei processi mirati di pianificazione partecipativa che hanno portato alla definizione di altrettanti Piani Locali Multisettoriali di contrasto allo sfruttamento lavorativo in agricoltura e al caporalato, adottati formalmente tramite delibera di Giunta o di Consiglio Comunale.

I Piani Locali Multisettoriali rappresentano degli strumenti di attuazione a livello locale degli interventi previsti dal Piano Triennale nazionale, che sviluppa la strategia nazionale per il contrasto allo sfruttamento lavorativo in agricoltura e al caporalato tramite un impianto di governance che coinvolge istituzioni nazionali e locali, rappresentanti dei datori di lavoro del settore agricolo e produttivo e le principali associazioni del Terzo settore.
I Piani locali così realizzati rappresentano il frutto di un processo ampio e integrato di partecipazione e di elaborazione, che ha visto le amministrazioni comunali protagoniste nell’attivazione dei principali attori e network istituzionali e nella creazione e consolidamento di reti multistakeholder territoriali.

Per facilitare la definizione e adozione dei Piani nei Comuni coinvolti nella prima fase di InCaS, sono stati istituiti 36 gruppi di lavoro tematici a cui hanno partecipato ben 250 organizzazioni diverse, per un totale di più di 110 incontri di rete, che hanno consentito agli Enti locali coinvolti di analizzare problemi e opportunità territoriali e di proporre soluzioni fattibili, sostenibili e coerenti con le politiche nazionali sul contrasto allo sfruttamento lavorativo in ambito agricolo nel loro territorio.

La dote di InCaS, con la realizzazione dei Piani locali multisettoriali, potrà costituire una leva importante anche per altre realtà territoriali, fornendo strumenti ed esempi concreti per l’attivazione e gestione di processi di pianificazione partecipata a livello locale sul delicato tema del contrasto allo sfruttamento lavorativo e al caporalato. Nei prossimi mesi, infatti, attraverso lo sviluppo di specifiche attività di formazione e in raccordo col Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ANCI e Cittalia proseguiranno gli interventi di assistenza tecnica agli Enti locali con l’obiettivo di promuovere ulteriormente le competenze necessarie alla realizzazione di Piani Locali Multisettoriali di contrasto allo sfruttamento lavorativo e al caporalato in agricoltura.

Per scaricare i Piani Locali Multisettoriali (PLM) di contrasto allo sfruttamento lavorativo in agricoltura e al caporalato vai sul sito di Cittalia
fonte e links: https://integrazionemigranti.gov.it/it- ... ettoriali-

Rispondi