EMERSIONE: determinato l'importo del contributo per i mesi pregressi

Rispondi
Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 1201
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

EMERSIONE: determinato l'importo del contributo per i mesi pregressi

Messaggio da adirmigranti » gio set 10, 2020 11:41 am

Decreto del MLPS. I datori di lavoro dovranno versare 156 euro o 300 euro per ogni mese pregresso

​Con un decreto pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale (https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id ... 0A04766/sg), il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha determinato l'importo e la destinazione del contributo forfettario dovuto dai datori di lavoro che tra il 1° giugno e il 15 agosto scorsi hanno chiesto di regolarizzare un rapporto di lavoro preesistente (art. 103 del D.L. 30/2020).

L’importo varia secondo i settori di impiego per i quali era possibile la regolarizzazione ed è pari, “per ciascun mese o frazione di mese” di impiego irregolare, a:

a) euro 300,00, per i settori dell'agricoltura, allevamento e zootecnia, pesca e acquacoltura e attività connesse;

b) euro 156,00, per i settori dell'assistenza alla persona per se' stessi o per componenti della propria famiglia, ancorché non conviventi, affetti da patologie o disabilità che ne limitino l'autosufficienza;

c) euro 156,00, per il settore del lavoro domestico di sostegno al bisogno familiare.

Il versamento potrà essere effettuato dai datori di lavoro con un modello F24, inserendo un codice tributo che verrà indicato dall’Agenzia delle Entrate. Il contributo verrà destinato:

a) per un terzo all'entrata del bilancio dello Stato, a titolo fiscale;

b) per un terzo all'INPS, a titolo contributivo;

c) per un terzo all'INPS, per il successivo accreditamento al lavoratore, a titolo retributivo.
fonte: http://www.integrazionemigranti.gov.it/ ... tario.aspx

Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 1201
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Re: EMERSIONE: circolare INPS sui contributi da versare in attesa della definizione della procedura

Messaggio da adirmigranti » gio set 17, 2020 11:19 am

REGOLARIZZAZIONE, LE ISTRUZIONI DELL'INPS AI DATORI DI LAVORO SUGLI ADEMPIMENTI CONTRIBUTIVI

La circolare chiarisce le modalità con cui dovranno essere pagati i contributi in attesa della definizione della procedura di emersione


Dopo l'atteso decreto sul contributo forfettario, volto a coprire i periodi contributivi, retributivi e fiscali per i periodi antecedenti la domanda di regolarizzazione, arrivano anche le prime istruzioni dell'Inps per gli adempimenti contributivi cui sono tenuti i datori di lavoro, in attesa della definizione del procedimento di emersione. Le istruzioni, contenute nella circolare n.101 dell'11 settembre scorso, riguardano i periodi retributivi che decorrono dal 19 maggio 2020, data di entrata in vigore del decreto-legge n. 34/2020, ovvero, dalla data di instaurazione del rapporto di lavoro.

La circolare dell'Inps precisa, in particolare, che i datori di lavoro sono tenuti a versare la contribuzione dovuta per i periodi di lavoro con le seguenti decorrenze:

dal 19 maggio 2020 (data di entrata in vigore del decreto-legge n.34/2020), per le domande con cui è stata dichiarata la sussistenza del rapporto di lavoro con cittadini italiani o di Stati dell'Unione europea;
dalla data di inizio del rapporto di lavoro, per le domande presentate allo Sportello unico per l'immigrazione volte ad instaurare un rapporto di lavoro con cittadini extracomunitari presenti sul territorio nazionale se il rapporto di lavoro si è instaurato successivamente alla presentazione della domanda ma prima della definizione della procedura di emersione.
La circolare chiarisce anche le modalità attraverso cui andrà aperta la posizione contributiva, distinguendo il caso dei lavoratori agricoli da quelli domestici.In particolare, per questi ultimi, l'Inps chiarisce che se i rapporti di lavoro erano già in corso alla data di presentazione della domanda di emersione, sarà lo stesso Istituto a provvedere all'iscrizione d'ufficio del rapporto di lavoro domestico e ad attribuire un codice provvisorio.

L'Istituto invierà al recapito del datore di lavoro la comunicazione di iscrizione provvisoria, con le istruzioni per il pagamento dei contributi.La contribuzione dovuta sarà precalcolata dall'Istituto utilizzando i dati comunicati dal datore di lavoro con l'istanza di emersione.

Laddove il rapporto di lavoro iscritto provvisoriamente dall'Istituto cessi nelle more della definizione della procedura di emersione, il datore di lavoro dovrà provvedere alla relativa comunicazione di cessazione tramite il sito www.inps.it.
al link la circolare: https://www.inps.it/bussola/VisualizzaD ... 9-2020.htm

fonte: http://www.integrazionemigranti.gov.it/ ... tivi-.aspx

Avatar utente
adirmigranti
Messaggi: 1201
Iscritto il: gio nov 24, 2016 5:15 pm

Re: EMERSIONE: codici e istruzioni dell'Agenzia delle Entrate per i contributi arretrati

Messaggio da adirmigranti » gio ott 01, 2020 9:34 am

REGOLARIZZAZIONE 2020, CODICI E ISTRUZIONI PER VERSARE I CONTRIBUTI FORFETTARI ARRETRATI

L’Agenzia delle Entrate spiega ai datori di lavoro come compilare il modello F24

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato i codici e le istruzioni per il versamento dei contributi forfetari dovuti dai datori di lavoro che tra il 1° giugno e il 15 agosto scorsi hanno chiesto di regolarizzare un rapporto di lavoro preesistente (art. 103 del D.L. 30/2020).

Gli importi dovuti “per ciascun mese o frazione di mese” sono stati definiti con decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 7 luglio 2020 e variano in base al settore di attività, a ognuno dei quali è stato assegnato un codice tributo diverso:

- 300,00 euro per i settori dell’agricoltura, allevamento e zootecnia, pesca e acquacoltura e attività connesse; Codice tributo CFZP

-156,00 euro per i settori dell’assistenza alla persona per sé stessi o per componenti della propria famiglia, ancorché non conviventi, affetti da patologie o disabilità che ne limitino l’autosufficienza; Codice tributo CFAS

-156,00 euro per il settore del lavoro domestico di sostegno al bisogno familiare. Codice tributo CFLD

Per il versamento bisogna utilizzare il modello F24 Versamenti con elementi identificativi, seguendo le istruzioni per la compilazione pubblicate dall’Agenzia per le Entrate.
fonte: http://www.integrazionemigranti.gov.it/ ... rati-.aspx

In allegato la risoluzione dell'Agenzia delle Entrate n.58/E del 25 settembre 2020
Allegati
Risoluzione Ag. Entrate n. 58 del 25 settembre 2020.pdf
(618.28 KiB) Scaricato 88 volte

Rispondi